Video Marketing nella comunicazione sulla salute: il caso di A.L.I.Ce Italia Onlus

Quanto è importante per un’azienda farmaceutica informare efficacemente il pubblico riguardo tematiche complesse? I contenuti testuali di alta qualità continuano a ricoprire un ruolo fondamentale in qualsiasi strategia di digital marketing ma, per emergere nel mondo della comunicazione online, le parole talvolta possono non bastare, soprattutto quando si parla di farmaci, terapie, innovazioni e scoperte mediche.

Il video marketing nella comunicazione nela comunicazione sulla saluteLa diffusione sempre più rapida di smartphone e tablet e la conseguente interpretazione dei social network da parte delle aziende come luogo dove sviluppare strategie di comunicazione, ha profondamente trasformato il modo in cui gli utenti cercano ed elaborano le informazioni dando loro anche la possibilità di scegliere se e come ricercarle ed elaborarle.

Oggi i nuovi media digitali e i social network sono diventati un canale di informazione e condivisione privilegiato. Nello specifico, per quanto riguarda le tematiche di salute e benessere il web è oggi la seconda fonte di informazione dopo il medico (generico e specialista): 11,5 milioni di italiani (il 24,5% della popolazione adulta) interrogano internet e i social network su argomenti inerenti alla propria salute.

La comunicazione nell’ambito della salute si quindi è trasformata per sfruttare al meglio le opportunità dell’era digitale. Per raggiungere e informare i pazienti, si è reso necessario, infatti, ricorrere a forme di comunicazione più creative rispetto al passato e, contemporaneamente, più dirette. Uno degli strumenti che negli ultimi anni si è affermato per la sua capacità di diffondere messaggi in modo efficace e verso target specifici è il video, pubblicato sui siti web aziendali, sui canali YouTube, Vimeo o direttamente all’interno dei propri spazi sui Social Network.

Il video marketing è uno degli strumenti di comunicazione, divulgazione e storytelling più potenti che oggi le aziende hanno a disposizione per esprimere la propria voce, instaurare una relazione con i propri utenti (pazienti, care-giver o semplici interessati), consolidare la propria company o brand awareness e, soprattutto, informare in modo coinvolgente, dinamico e interattivo il proprio target di riferimento. Il video marketing ricopre quindi un ruolo di fondamentale importanza nei seguenti ambiti:

  • Brand Awareness
  • Engagement
  • User Loyalty
  • Lead generation

Questo anche e soprattutto grazie al potere dello stesso YouTube che, ad oggi, si posiziona come il secondo più grande motore di ricerca al mondo.

Ma quali sono i motivi che rendono il video uno strumento efficace e interessante da inserire in una strategia di marketing online? Ecco qualche esempio:

  • la sua pubblicazione su YouTube aumenta la probabilità di posizionarsi in 1° pagina su Google rispetto a quanto avviene per le pagine web;
  • il suo utilizzo contribuisce in modo significativo all’aumento delle conversioni;
  • permette di utilizzare contenuti emozionali, che creano un grande coinvolgimento degli utenti grazie alla combinazione di stimoli audio e video;
  • offre la possibilità di una grande viralità poiché i video sono sempre più fruibili e condivisibili attraverso i social network e le piattaforme digitali;
  • rende i contenuti più immediati e ne agevola la comprensione e l’interpretazione grazie ad una comunicazione multimediale;
  • contribuisce ad aumentare la riconoscibilità del brand e a stimolare il ricordo del messaggio.

 

Il video può, quindi, contribuire significativamente ad aumentare il parlato su un determinato argomento, incrementare il traffico verso il proprio sito o i propri social network, aumentare il numero di conversioni e sostenere la crescita, la diffusione e l’autorevolezza del proprio brand.

Nella comunicazione sulla salute il video marketing ha spesso una funzione basilare: informare i pazienti su argomenti, tematiche e novità in ambito sanitario o farmacologico.
Un caso esplicativo e reale è la campagna di comunicazione sui NAO (Nuovi Anticoagulanti Orali), lanciata da A.L.I.Ce Italia Onlus – Federazione delle Associazioni per la Lotta all’Ictus Cerebrale in Italia.

L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare e informare i consumatori su una nuova generazione di farmaci anticoagulanti orali – i NAO – che stanno assumendo un ruolo sempre più strategico nella prevenzione di eventi tromboembolici, nel miglioramento della qualità di vita delle persone in terapia anti-coagulante e nell’innovativa possibilità di gestione dell’emergenza, grazie alla possibilità che offrono di inattivare l’effetto anti-coagulante.
Non a caso, lo strumento scelto per la comunicazione è stato il video. Più specificatamente l’iniziativa ha previsto la realizzazione di:


Un video informativo,
della durata di un paio di minuti, che permette all’utente di capire in modo semplice, immediato e divertente cosa sono i NAO, quali sono le patologie tipiche per cui si ricorre alle terapie anticoagulanti e quali sono le differenze e i vantaggi introdotti rispetto alle terapie utilizzate fino ad ora.

 

 

Un video-spot emozionale, lungo poco più di 30 secondi, che immerge l’utente in un’esperienza di vita reale, permettendogli di immedesimarsi e vedere riflessa la propria situazione di paziente in terapia per prevenire o curare le malattie tromboemboliche, come quelle collegate con la Fibrillazione Atriale, tra cui l’ictus cerebrale di origine cardioembolica.

 

 

Strategia, linguaggio, contenuti e creatività sono essenziali per la riuscita di azioni come questa; ecco alcuni plus dell’iniziativa promossa da A.L.I.Ce:

  • facilità di fruizione del contenuto;
  • semplificazione dei contenuti informativi per rendere più efficace la comunicazione;
  • coniugazione efficace di testi e immagini;
  • immedesimazione del pubblico;
  • story-telling semplice ma efficace.


Maggiori informazioni su A.L.I.Ce  Italia Onlus e sull’iniziativa sono disponibili all’indirizzo
www.aliceitalia.org/prevenzione/scoagulazione/.

Le 10 lezioni di vita (sul lavoro) di Bernard Marr

Digital marketing | 30 Luglio 2019

Bernard Marr in un articolo ha raccolto quelle che sono secondo lui le prime 10 lezioni da imparare sul lavoro, per apprezzare quello che si fa. Scoprile subito!

LEGGI TUTTO

Produttività, come aumentarla? Il metodo “Eat that frog!”

Digital marketing | 17 Luglio 2019

Esistono vari metodi per aumentare la produttività e smettere di procrastinare: analizziamo il metodo “Eat that frog!” dell’autore americano Brian Tracy.

LEGGI TUTTO

Mappe mentali: cosa sono e perché dovresti conoscerle

Digital marketing | 9 Luglio 2019

Una mappa mentale è una forma di rappresentazione grafica del pensiero teorizzata dal cognitivista inglese Tony Buzan, a partire da alcune riflessioni sulle tecniche per prendere appunti.

LEGGI TUTTO